reparto27:

Si nascondono dietro un dito

Originally posted on Aurora:

Fars News Agency Global Research, 24 febbraio 2015

usa-isis-1L’esercito iracheno avrebbe abbattuto 2 aerei inglesi che trasportavano armi ai terroristi del SIIL nella provincia di al-Anbar, rivela un parlamentare. “Il Comitato di Sicurezza Nazionale e Difesa del Parlamento iracheno ha avuto accesso alle foto degli aerei inglesi schiantatisi mentre trasportavano armi al SIIL“, ha detto il capo del comitato Haqim al-Zamali, secondo il Centro informazioni del Consiglio Supremo islamico iracheno. Ha detto che il parlamento iracheno ha chiesto a Londra spiegazioni al riguardo. Il deputato iracheno inoltre ha svelato che il governo di Baghdad riceve rapporti quotidiani da persone e forze di sicurezza nella provincia di al-Anbar su numerosi aerei della coalizione, a guida USA, che lanciano armi e rifornimenti al SIIL nelle aree che controlla. Il deputato iracheno ha inoltre rilevato la causa di tali aiuti occidentali al gruppo terroristico, spiegando che gli Stati Uniti preferiscono una…

View original 935 altre parole

Originally posted on Aurora:

F. William Engdahl New Eastern Outlook 27/01/2015US_shaleQuando da bambino vivevo negli USA, c’era una canzoncina popolare per bambini chiamata Pop! Parte la donnola. Una strofa diceva:
Un penny per un rocchetto di filo,
Un penny per un ago,
Così gira il denaro,
Ecco! Parte la donnola.
La “donnola” è la rivoluzione del fracking degli USA, il boom del petrolio e gas di scisto negli USA, spacciato dall’amministrazione Obama come scusa per arrischiare radicali cambi di regime nell’OPEC e nel mondo islamico, Ecco! Come gira il denaro… Il crollo della rivoluzione del fracking negli USA procede accelerando, mentre i posti di lavoro perduti sono decine di migliaia negli Stati Uniti; le compagnie petrolifere dello scisto dichiarano fallimento e le banche di Wall Street congelano i nuovi crediti per l’industria. La donnola dello scisto negli USA è appena partita, e presto ci sarà un bagno di sangue simile alla battaglia di…

View original 1.221 altre parole

reparto27:

Cosa fanno i nostri servizi SECRETI. ? lo dice la parola…

Originally posted on Aurora:

Rostislav Ishenko, presidente del Centro per l’analisi e la previsione dei sistemi, esclusivamente per “Actual Comment“, Vineyard Saker, 30 gennaio 2015

19298Non so chi esattamente (Turchinov? Poroshenko?) abbia ordinato all’esercito ucraino di rompere la tregua. Ma sono sicuro che questa decisione è stata presa a Washington. Non è un caso che tale provocazione suicida sia stata preceduta dalla visita di G. Soros a Kiev. Questo vecchio “filantropo”, che insieme al dipartimento di Stato USA ha sponsorizzato tutti i regimi fascisti post-sovietici (dalla Georgia di Saakashvili all’Ucraina di Poroshenko), ha valutato la situazione finanziaria del regime di Kiev e deciso se abbia ancora senso continuarne l’agonia con iniezioni monetarie. La sua dichiarazione, ripresa dai media il 14 gennaio, non ha lasciato dubbi, il paziente è morto, il cadavere è rigido, la rianimazione non ha senso. Sicuramente Kiev ha capito che se raschia il fondo del barile e se…

View original 2.312 altre parole

reparto27:

Le immagini dell’incidente aereo- Ora cosa si inventeranno gli USA

Originally posted on Aurora:

Mikhail Leontev, 1 TV
0162309A disposizione del 1.mo Canale un’immagine sensazionale, presumibilmente tratta da un satellite spia, degli ultimi secondi del volo del Boeing malese sull’Ucraina. Alla vigilia dell’importante vertice mondiale dei G-20 in Australia, il tema della sorte dei passeggeri del volo è sempre più rilevante. Si era parlato sempre a favore della versione che l’occidente ha diffuso. Ora addio!
E’ noto che al vertice di Brisbane, il premier australiano Abbott minaccia di chiedere al nostro Presidente severe indagini sul Boeing malese. Cerchiamo di aiutarlo. Ad agosto, l’Unione degli Ingegneri russi ha pubblicato la relazione sulle possibili cause dell’incidente, piuttosto diffusa su media e internet. Gli esperti hanno condotto un’analisi dettagliata su tutte le informazioni disponibili da tutte le fonti, prodotto calcoli tecnici ed elaborato la versione delle cause della fine del Boeing. Per gli esperti, la sola versione tecnicamente possibile è che l’abbattimento dell’aereo malese è…

View original 565 altre parole

reparto27:

La maggior parte delle persone ascolta solo i media nazionali, quindi oltre a nn sapere nulla, hanno una visione completamente distorta, se nn opposta- La Siria combatte il terrorismo, mentre nato e usa appoggiano e finanziano questi (isis) Follia pura, ma che razza di mondo e’ questo. Ormai e’ chiaro che l’elite malata di questo sistema vuole il caos completo per poter ricaattare il mondo intero- La Russia appogggia la Siria ,contro i veri terroristi che siamo noi NATO – USA obama vai a fare in culo con quel trans di tua “moglie”

Originally posted on Aurora:

Murad Makhmudov e Lee Jay Walker Modern Tokyo Times 14 novembre 20143879548-3x2-940x627Il governo della Siria continua a lottare tenacemente contro nazioni e jihadisti internazionali che cercano di distruggere il tessuto secolare del Paese del Presidente Bashar al-Assad. In realtà, ciò significa che le grandi potenze del Golfo e NATO, insieme ai jihadisti internazionali, cercano la grande destabilizzazione. Dopo tutto, l’ingerenza delle potenze del Golfo e NATO in Afghanistan, Iraq e Libia ha prodotto caos, settarismo, terrorismo, instabilità, scomparsa del controllo centrale, odio religioso, sottomissione delle donne e altre realtà negative, come l’ascesa dell’eroina in Afghanistan. Pertanto, senza ombra di dubbio, gli stessi petrodollari del Golfo e delle potenze occidentali sono impiegati per creare Stati falliti. Contro tutte le probabilità, il governo del Presidente Assad dimostra che non tutti gli Stati nazionali indipendenti possono essere schiacciati, anche se instabilità grave persiste in alcune parti della nazione per via dell’ingerenza estera…

View original 801 altre parole

La farina 00 è un potente veleno cancerogeno, ecco il video che lo spiega.

reparto27:

Russia & USA

Originally posted on Aurora:

Leonid Savin Strategic Culture Foundation 26/04/2014usubcIl 26 aprile 2014 segna il 28° anniversario della catastrofica esplosione del quarto reattore della centrale di Chernobyl, quando un’allarmante notizia giunge ad evocare preoccupazione per il futuro dell’industria nucleare ucraina. L’uso di combustibile prodotto dagli USA per i reattori sovietici non è compatibile con la loro progettazione e viola i requisiti della sicurezza. Potrebbe comportare disastri paragonabili a quello di Chernobyl. L’Unione internazionale dei veterani dell’energia e dell’industria nucleari (IUVNEI) ha rilasciato la seguente dichiarazione, il 25 aprile, “Il combustibile nucleare prodotto dalla società statunitense Westinghouse non soddisfa i requisiti tecnici dei reattori sovietici e l’utilizzo potrebbe causare un incidente simile al disastro di Chernobyl del 26 aprile 1986″. [1] IUVNEI riunisce più di 15000 veterani dell’industria nucleare di Armenia, Bulgaria, Ungheria, Finlandia, Repubblica Ceca, Russia, Slovacchia e Ucraina. È stata fondata nel 2010 a Mosca. L’impresa statale ucraina Energoatom e…

View original 643 altre parole

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.